sabato 17 maggio 2014

Ti abbandono 31°

Scegliere un libro che avete abbandonato recensirlo come fate normalmente spiegare il perché lo avete abbandonato.

Per questa settimana scelgo... El mundo Amarillo di A. Espinosa 
Cartaceo: 12.90€
eBook: 8.99€
Pag: 172

Trama: Albert Espinosa ha compiuto un miracolo: malato di cancro per dieci anni, è riuscito a guarire, trasformando il male in una grande esperienza. A guardarlo è lui stesso miracoloso, capace di contagiare gli altri con la propria vitalità. Albert Espinosa racconta in questo libro la propria giovinezza segnata dal tumore: più di un diario, più di una testimonianza, è una raccolta di tutto ciò che la sua condizione gli ha insegnato. E non c'è niente di astratto o dolente in queste pagine, ma la semplice volontà di mettere in pratica tutta la bellezza di quelle "lezioni": come capire all'improvviso che perdere una parte di sé non è una sottrazione di vita, ma l'occasione per guadagnarne di più. In ventitré capitoli, che non a caso vengono chiamati "scoperte", Albert Espinosa mostra come unire la realtà quotidiana ai sogni più segreti, come trasformare ogni istante di vita, anche il più cupo, in un momento di gioia. "Albert parla di un mondo alla portata di tutti, che ha il colore del sole: il mondo giallo. Un posto caldo, dove i baci possono durare dieci minuti, dove gli sconosciuti possono diventare i tuoi più grandi alleati, dove l'affetto è un gesto quotidiano come quello di comprare il pane, dove la paura perde significato, dove la morte non è una cosa che succede agli altri, dove la vita è il bene più prezioso.

Voto: 2/5

Mio parere: Ho letto le prime 30 pagine di questo libro. Espinosa e una grande persona perché dopo tutto quello che ha passato ha una grande forza d'animo e ama tantissimo la vita. E bisognerebbe prenderlo come esempio. Solo che fin dove sono arrivata io era un monologo e così mi e parso di vedere poi. Ci sono i personaggi? parlano tra di loro? io credevo di approfondire meglio il gruppo dei Braccialetti rossi che ho conosciuto nella Fiction. In queste 30 pagine invece Espinosa parla a noi.

4 commenti:

  1. Avevo sentito solo pareri positivi su questo libro.. peccato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente sono io quella strana, ma per come sono io un libro e fatto di personaggi. Non di un solo e grande monologo.

      Elimina
  2. Bho, penso che lo prenderò ugualmente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok. Se lo prendi poi fammi sapere cosa ne pensi, e specialmente se è tutto un grande monologo.

      Elimina

Se volete lasciare un commento e sempre gradito.