mercoledì 30 aprile 2014

WwW Wednesday 28°

Cosa stai leggendo: Ama me no me di R. Rusthon e N. Schindler, Incantesimo tra le righe di S. Van Leer, E finalmente ti dirò addio di L. Oliver, & Shadowhunters - città di vetro di C.Clare






Cosa hai finito: I segreti di Coldtown di H. Black

Cosa leggerai: Pollyanna cresce di E.H. Porter

Recensione - I segreti di Coldtown di H. Black

Cartaceo: 17.00€
eBook: 9.99€
Pag: 439

Trama: Ti svegli la mattina dopo una festa: sei stesa in una vasca da bagno, la tenda tirata, intorno un profondo silenzio. Gli altri staranno ancora dormendo? Quando ti alzi e giri di stanza in stanza, scopri che durante la notte è successo qualcosa di tremendo. Legato a una sedia, trovi un misterioso ragazzo dagli occhi rossi. Vicino a lui, vivo e ammanettato, c'è Aidan, il tuo ex: appena provi a liberarlo, ti assale in preda a una fame atavica. Tutto questo non è normale, neppure se ti chiami Tana e sei nata in un mondo molto simile al nostro, un mondo in cui le persone si trasformano in mostri assetati di sangue e vivono confinati nelle Coldtown. Li chiami vampiri, ma potrebbero avere anche altri nomi. Molti di loro sono celebrità, li trovi ogni sera in televisione: tutti i canali trasmettono in diretta le loro feste più trasgressive. Ora non puoi più evitarli, e hai solo ottantotto giorni per salvarti: ma a quanto sei disposta a rinunciare per tenere in vita ciò che non vuoi perdere?

Voto: 4/5

Mio parere: Una storia di vampiri che ho trovato interessante, anche se il mio preferito è solo Graviel. Tana come sempre è il classico personaggio che non sopporto, ma poi non è ha dei livelli così terribili tipo Nora della saga Hush Hush (e meno male). Il libro poi mi è piaciuto per il fatto che rispecchia la mentalità di adesso, cioè che la gente fa le cose anche se stupide solo per i 5 minuti di notorietà, e non si rendono conto che magari possono fare degli errori che gli faranno da marchio per un intera vita.

Video: Questa canzone è stata creata per il film Dracula, però visto il tema che tratta va bene per altri libri/film di questo genere. La canzone poi trovo che sia bellissima.

martedì 29 aprile 2014

Top Ten Tuesday 1°

Per non farci mancar nulla adesso al martedì seguo anche questa rubrica. Mi sa che prima o poi non ci caprò un bel niente :D


Top ten Tuesday è una rubrica a cadenza settimanale, ovviamente pubblicata il martedì, ideata dal blog The Broke and the Bookish, che implica il pubblicare una lista di 10 elementi in base alla richiesta.

Questa settimana: Top Ten Worlds I'd Never Want To Live In OR Top Ten Characters I'd NEVER Want To Trade Places With (top ten mondi in cui non vorrei vivere o personaggi in cui non vorrei mai scambiarmi di posto".) Grazie Ika per la traduzione 

1. Privet Drive 4: Dove abito gli zii di Harry Potter, non ci abiterei perché loro sono scontrosi e antipatici, e perché Dudley è viziato e stupido. 


2. Via del Forno 9: Dove abitano i Volturni, per quanto amo Volterra e la Toscana, non vivrei mai con loro, basta pochissimo perché loro decidano di ucciderti, magari come accade per la ragazza solo perché ha sbagliato a scrivere una lettera in Italiano. 


3. Karou: Adoro la protagonista della Chimera di Praga, a un carattere forte e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, però rischia la vita per aiutare il padre adottivo nel suo stranissimo commercio. 


4.  Patch Cipriano: Adoro anche questo personaggio è meraviglioso, e avvolte un po scontroso. Ama tantissimo Nora, ma lei per ben 4 libri è più stupida che alta. Io non sopporterei di essere fidanzato con una così. 


5. Bob Cratchit: Aiutante di Scrooge, la storia è bellissima però Scrooge è troppo crudele, avaro e severo con il povero Bob, e quindi non vorrei mai essere al suo posto 


6. Cinenarium: Il mondo parallelo che si trova nella saga di Iris, perché sei finisci e non sei un Crepuscolare vuole dire che sei morto o sei in coma. E poi perché ci sono i grigi e non sono bei esseri 


7. Iannetta: Una delle protagoniste del Cuore selvatico del Ginepro, viene classificata dalla sua famiglia e dalla gente del paese come Coga (dal Sardo Strega) e non passa una bella vita. 


8. Chuck Taylor: (Non il creatore delle Converse) Perché e Ossessivo - Compulsivo e quindi ha delle manie che fa sempre un sacco di volte, come per es. Controllare più di una volta i fornelli della cucina pur sapendo che sono spenti. 


9. Maddy: La protagonista femminile della saga Living dead love stories: Perché muore per una banalità e si ritrova in una nuova vita da Zombie. Tra tutti i personaggi fantasy non mi piacerebbe svegliarmi come tale.

10. Cassia: Mi piace come personaggio, però vive in una società troppo dura e schematica, e non mi piacerebbe neanche un po vivere con quelle regole lì. Come il fatto che ci siano solo 100 canzoni, 100 libri, 100 film ecc. Dopo un po sono sempre le stesse e passare una vita intera con le stesse cose è orribile.  




Teaser Tuesday 31°

Teaser Tuesday e una rubrica ideata dal blog Should be reading. Metterò un pezzo del libro che sto leggendo. Per partecipare seguite queste semplici regole:

Prendi il libro che stai leggendo
Apri una pagina a caso
Trascrivi un breve pezzo, facendo attenzione a non fare spoiler
Riporta il titolo e l'autore del libro.

Questa settimana scelgo... E finalmente ti dirò addio di L.Oliver 

Sbircio da dietro le spalle di Lauren e le copio le due risposte (sono brava a non farmi notare) finché il professor Tierney esclama: Treee minuti- con enfasi, come la voce fuori campo di un film, mentre gli trema il doppio mento. 

lunedì 28 aprile 2014

Desiderium 22°

Qui metterò i libri che ho nella lista desideri (come la chiama Anobii) e che spero prima  o poi di poter leggere.

Questa settimana per la rubrica scelgo... Un infedele in Paradiso di S. J. Laidlaw

Trama: Emma, tredicenne figlia di diplomatici, è costretta a trasferirsi in Pakistan lasciando amici e scuola. Per questo è furibonda. Inoltre, lo spostamento improvviso è stato deciso dalla madre (diplomatica di carriera) dopo che il padre (scrittore) ha lasciato la famiglia per la loro babysitter. Arrivata nella nuova scuola si scontra subito con un giovane pachistano a cui dichiara tutto il suo disgusto per questo nuovo paese. Mustapha, il giovane, è estremamente affascinante e bellissimo e si innamorerà di Emma iniziando un corteggiamento a cui lei non sarà indifferente. Il problema è che lui è stato promesso sposo fin dalla nascita ad Aisha, che non rimane inattiva alla prospettiva di perdere il ricchissimo fidanzato. Emma si innamora perdutamente, ma, sarà proprio una fuga tumultuosa da una manifestazione di fanatici musulmani che mette in pericolo la vita di Emma e della sua sorellina a far capire a Mustapha che vuole ritornare da Aisha. I tre, Emma, Mustapha e Aisha, diventeranno amici per la pelle e Emma farà la pace con la sua famiglia ormai allargata, madre e padre. Quando un affascinante docente della scuola le chiederà cosa pensa del Pakistan dirà: è un Paradiso.

Perché nella lista: Mi interessa perché per prima cosa il libro è ambienato al di fuori degli Stati Uniti (come i soliti), ma è ambientato in una terra che conosco molto poco. E poi sembra un racconto interessante. 

domenica 27 aprile 2014

Su carta e su schermo 2°

In cosa consiste la rubrica? nel far vedere la versione Cinematografica o Televisiva dei libri che ci piace tanto leggere, con tanto di una canzone a tema.

Questa settimana scelgo... Il mago di Oz di V. Fleming Tratto dal libro Il meraviglioso mago di Oz di L. Frank Baum 


Trama: In una fattoria del Kansas dove vive con gli zii, la piccola Dorothy è in pena per il suo cagnetto Toto. Durante un uragano un tornado la trasporta "al di là dell'arcobaleno", nel fantastico paese di Oz, da lei sognato, dove incontra uno spaventapasseri che non ha cervello, un uomo di latta che non ha cuore, un leone che non ha coraggio e un mago che non è quello che sembra. Una buona strega la protegge da una strega perfida. Tutti assomigliano alle persone che conosce. 

Colonna sonora: Tra le tante canzoni del film (che ho visto da poco) scelgo la più famosa di tutte e la più bella secondo me. 


sabato 26 aprile 2014

Ti abbandono 28°

Scegliere un libro che avete abbandonato recensirlo come fate normalmente spiegare il perché lo avete abbandonato.

Per questa settimana scelgo.. Non è un gioco di S. Hannah 
Garzanti libri: 19.90€
Elefanti bestsellers: 11.60€
eBook: 9.99€
Pag: 509

Trama: Londra. Sembra solo un gioco tra innamorati: "Raccontami la cosa più brutta che hai fatto". Stesa sul letto accanto a Aidan, il suo nuovo fidanzato, Ruth esita. Sa cosa significa sbagliare ed essere puniti per questo. Il suo passato nasconde un errore inconfessabile, che l'ha quasi distrutta. Ma ora è pronta a ricominciare, è convinta che Aidan sia l'uomo della sua vita. Ma la confessione del ragazzo è come un fulmine a ciel sereno. Ha ucciso una donna, tanti anni prima. Si chiamava Mary Trelease. Ruth è senza parole. L'idea che Aidan abbia potuto uccidere qualcuno la terrorizza, certo. Eppure c'è qualcosa che la sconvolge ancora di più. Perché lei conosce benissimo Mary Trelease. E Mary Trelease è viva e vegeta. Aidan sta mentendo oppure la sua mente gli sta giocando un brutto scherzo? Solo la polizia può scoprirlo. A occuparsi del caso è Charlotte Zailer, detta Charlie, sergente della polizia locale. La donna non ha dubbi: la versione di Ruth è piena di incongruenze, come anche quella di Aidan. I due fidanzati nascondono segreti atroci e oscuri, segreti che forse dovrebbero rimanere sepolti. Ma adesso è troppo tardi. E quando la violenza erompe di nuovo, Charlie capisce che non c'è alternativa, bisogna partire dall'inizio, dalle origini di quel gioco troppo pericoloso che ha portato a un incubo peggiore della morte.

Voto: 2/5

Mio parere: La trama è molto interessata, però il libro è molto noioso, come la protagonista. E mi dispiace parecchio perché credevo che fosse un bel libro. 

Libro al cinema 10°

E anche ieri mi sono dimenticata la rubrica del venerdì. Povera me :( cmq oggi recupero. 

Sono felice che anche questa rubrica sia arrivata al suo primo traguardo.

In cosa consiste la rubrica? semplicemente recensire il film, dargli un voto e commentarlo come per i libri con l'aggiunta di le differenze: Cioè quello che secondo me cambia tra il libro ed il film, ovviamente non le scrivo tutte,ma quelle che mi ricorderò e che secondo me sono le più significative. Per alcuni film magari non le metterò perché sono passati anni da quando lo visto, e magari ricordo poco. 

Questa settimana scelgo... I Ponti di Madison county di C. Eastwood Tratto da l'omonimo romanzo di

Trama: Nel caldo torrido dello Iowa dell'estate del 1965, Robert Kincaid, fotografo di mezza età del National Geographic, giunge a una vecchia fattoria in mezzo ai campi per chiedere indicazioni sui ponti di Madison County, che egli dovrà fotografare. Conosce così Francesca Johnson, donna di casa e madre di due figli, una quarantenne italiana un po' dimessa e rassegnata. Complice l'assenza del marito e dei figli, partiti per una fiera del bestiame, i due fanno amicizia e in breve il loro incontro si trasforma in un'autentica e profonda passione. Ma la loro intensa storia d'amore con il ritorno della famiglia giunge a un bivio: seguire le ragioni del cuore o restare ancorati alle proprie responsabilità e agli affetti ormai consolidati.

Voto: 10/10

Parere: Film stupendo, di una delicatezza unica. E' un piacere vederlo tutte le volte. Il libro è meraviglioso ed è valsa la pena leggerlo.

Differenze: La sola che ricordo è che Francesca nel libro è mora invece che bionda.

venerdì 25 aprile 2014

Chi ben comincia 27°

Purtroppo ieri mi sono dimenticata la rubrica del giovedì. Questa rubrica e stata inventata da Ale del blog Profumo dei libri.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

 Questa settimana scelgo: Ama me! no, a me! di R. Rushton & N. Schindler. Questo libro mi è stato regalato

Cara Frederi... Fride... Cara Freddie,
sorpresa di ricevere questa mail? scommetto che credevi di farla franca, con tutti i tuoi trucchetti. E invece... Stamattina ho ricevuto il notiziario del campeggio con i numeri di telefono e l'indirizzo e-mail di tutti: significa che posso dirti quello che penso di te in tempo reale! non che ti pensi spesso, comunque: non ho nessuna voglia di inquinarmi il cervello. 

mercoledì 23 aprile 2014

Tag...ga il libro

Finalmente il mio primo tag. (Era ora) :D Elencate i vostri 5 libri preferiti. La faccio anche io

Cosa fare? 
- Taggare 5 o 10 (vedete voi) persone 
- Mettere il banner sul post
- Aspettare i commenti dei vostri amici :D




1. Breaking dawn di S. Meyer
2. Pelle rossa di S. Jurgen
3. Il gran sole di Hiroshima di K. Brukner
4. Harry Potter e i doni della morte
5. Shiver di M. Stiefvater
Questa qui su è la mia lista ora tocca a voi :D

Taggo: 
Ika del blog Dreaminjg Wonderland
Anita del blog Il mercatino dei libri Fantasy
Clio della Libreria di Clio
Francy di Never say book




Giveway di Pasqua

Oggi finalmente mi sono ricordata che anche io partecipo a questo Giveway creato da Clio del blog La libreria di Clio. 


In che cosa consiste il Giveaway?:

 Dato che domani è la giornata di Pasqua, si inseriranno auguri, frasi, immagini varie e perchè non trovare il migliore fra di voi??? Avete questa settimana, per inserire tramite link il vostro post sulla pasqua. Verrà estratto una vincitrice e riceverà un libro a sorpresa. 

E cosa c'è di meglio che Homer J Simpson per la Pasqua? specilamente se è come nell'immagine allegata qui sotto :D 



WwW Wednesday 27°

Cosa stai leggendo: E finalmente ti dirò addio di L. Oliver, Coldtown di J. Black, Shadowshunters - città di vetro di C. Clare & Incatesimo tra le righe di S. Van Leer




Cosa hai finito di leggere: La mia amica Ebrea di R. Domino & La diciannovesima luna di K.Garcia

Cosa leggerai: Non solo Damon di G. Burkhart 




martedì 22 aprile 2014

Teaser Tuesday 30°

Teaser Tuesday e una rubrica ideata dal blog Should be reading. Metterò un pezzo del libro che sto leggendo. Per partecipare seguite queste semplici regole:

Prendi il libro che stai leggendo
Apri una pagina a caso
Trascrivi un breve pezzo, facendo attenzione a non fare spoiler
Riporta il titolo e l'autore del libro.

Questa settimana scelgo... Shadowshunters - Città di vetro di C. Clare

Anche se mi scoccia doverlo ammettere vampiro, noi due abbiamo qualcosa in comune.
-Capelli strabilianti?- suggerì Simon, ma anche lui non ci stava mettendo il cuore. Qualcosa nell'espressione di Jace lo faceva sentire a disagio. 
-Clary- rispose Jace. Simon fu colto alla sprovvista
-Clary?- 
-Clary- ripetè Jace. -Hai presente? piccolina, rossa, brutto carattere.

lunedì 21 aprile 2014

Desiderium 21°

Qui metterò i libri che ho nella lista desideri (come la chiama Anobii) e che spero prima  o poi di poter leggere.

Questa settimana per la rubrica scelgo... Quel  che resta di te di K. Gray

Trama:
Dopo il funerale ipocrita e deprimente di Ross, Kenny, Sim e Blake sentono di dover fare qualcosa di speciale per il loro migliore amico. Rubano così l’urna contenente le sue ceneri e affrontano 261 miglia per portarla in uno sperduto paesino della Scozia. Era il viaggio che Ross avrebbe da sempre voluto fare. Durante questo rocambolesco percorso, i tre ragazzi realizzeranno l’effetto che l’amico ha avuto sulle loro vite e quanto ancora conti per loro, ma dovranno anche confrontarsi con una sconvolgente verità che nessuno di loro aveva voluto vedere.

Perché nella lista: Mi piace il fatto che questi 4 ragazzi decidono di fare questo viaggio per il loro defunto amico. In suo ricordo, nonostante i km e questo segreto che viene accenato. Perchè secondo me l'amicizia è per sempre se le persone sono quelle giuste.

domenica 20 aprile 2014

Recensione: La mia amica Ebrea di R. Domino

eBook: 1.99€
Pag: 300

Trama: Amburgo, 1943. La vita di Josepha, quindici anni, trascorre fra le uscite con le amiche, le lezioni e i sogni, nonostante la Seconda Guerra Mondiale. Le cose cambiano quando suo padre decide di nascondere in soffitta una famiglia di ebrei. Fra loro c'è Rina, quindici anni, grandi e profondi occhi scuri.
Nella Germania nazista, giorno dopo giorno sboccia una delicata amicizia fra una ragazzina ariana, che è cresciuta con la propaganda di Hitler, e una ragazzina ebrea, che si sta nascondendo a quello che sembra essere il destino di tutta la sua gente.
Ma quando Josepha dovrà rinunciare improvvisamente alla sua casa e dovrà lottare per continuare a sperare e per cercare di proteggere Rina, l'unione fra le due ragazzine, in un Amburgo martoriata dalle bombe e dalla paura, continuerà a riempire i loro cuori di speranza.

Voto: 4/5

Mio parere: Intanto faccio i complimenti a Rebecca, perché sembra di leggere il diario di una persona che ha vissuto la seconda guerra. E per aver scelto un tema così importante, che io sappia credo che siano in pochi che come lei e Sofia (la sorella di Rebecca n.d.r) abbiamo scritto un libro sulla seconda guerra. Per quanto riguarda i personaggi credo fosse normale per una come Josepha non aver simpatie per gli ebrei, perché era quello che ti insegnavano fin da piccoli, e magari avevi paura che un famigliare (il fratello maggiore in questo caso) potesse farti del male o denunciarti alla Gestapo. Più che altro bisognava avere un gran coraggio per l'epoca a fare diversamente a considerare gli Ebrei persone normali come faceva il padre di Josepha.

Video: Ho scelto questa canzone, anche se allegra, perché c'è un pezzo nel libro, dove Josepha e le amiche ballano allegramente. E poi perché il periodo della canzone e circa quello.

Su carta e su schermo 1°

Questo è il mio primo post pianificato, e ho deciso di farlo perché mi è venuta un'idea per l'ennesima rubrica, così adesso ho tutti i giorni della settimana pieni, mamma mia! :D questa sarà molto easy. Visto che amo abbastanza vedere film, e serie TV oltre che a leggere, qui metterò i film e la versione su schermo. Cosa cambia dal venerdì? cambia che qui metterò anche serie TV oppure film che non ho visto, o libri che non ho finito ma di cui ho visto il film, ecc.

Quindi in cosa consiste la rubrica? nel far vedere la versione Cinematografica o Televisiva dei libri che ci piace tanto leggere, con tanto di una canzone a tema.

Questa prima settimana scelgo Twilight scritto da S.Meyer e portato sul grande schermo da C. Hardwicke con lo stesso titolo. 
 

Trama: Quando Isabella Swann decide di lasciare l'assolata Phoenix per la fredda e piovosa cittadina di Forks, dove vive suo padre, non immagina certo che la sua vita di teenager timida e introversa conoscerà una svolta improvvisa. Nella nuova scuola tutti sono incuriositi e la trattano con gentilezza, tutti tranne uno: il misterioso e bellissimo Edward Cullen. Tra i due inizia un'amicizia sospettosa che man mano di trasforma in un'attrazione potente, irresistibile. Fino al giorno in cui Edward rivela a Belle di essere un vampiro. 

Colonna sonora: Questa è la canzone che si sente quando nel film Bella e Edward ballano verso la scena finale.


sabato 19 aprile 2014

Ti abbandono 27°

Scegliere un libro che avete abbandonato recensirlo come fate normalmente spiegare il perché lo avete abbandonato. Per questa settimana scelgo... L'ombra del vento di C. R. Zafòn 
Cartaceo da: 6.00 a 20.00€
eBook: 6.99€
Pag: 420




Trama: Una mattina del 1945 il proprietario di un modesto negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, nel cuore della città vecchia di Barcellona al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo in cui migliaia di libri di cui il tempo ha cancellato il ricordo, vengono sottratti all'oblio. Qui Daniel entra in possesso del libro "maledetto" che cambierà il corso della sua vita, introducendolo in un labirinto di intrighi legati alla figura del suo autore e da tempo sepolti nell'anima oscura della città. Un romanzo in cui i bagliori di un passato inquietante si riverberano sul presente del giovane protagonista, in una Barcellona dalla duplice identità: quella ricca ed elegante degli ultimi splendori del Modernismo e quella cupa del dopoguerra.

Voto: 3/5

Mio parere: Zafòn come sempre trovo che sia bravissimo come scrittore perché la storia mi interessava, solo che quando qualcuno in un racconto lo fa troppo lungo per la maggior parte di cose che potrebbe farne a meno se non sintetizzare, a me dopo un po' viene la noia e non riesco più a seguirlo. Peccato 

venerdì 18 aprile 2014

Recensione: La diciannovesima luna di K. Garcia

Cartaceo: 17.00€
Pag: 425
eBook: 6.99€

Trama: Ho sempre desiderato fuggire dalla mia soffocante cittadina, Gatlin. Ma non avrei mai immaginato di dover lasciare le anguste pareti in cui si è dipanata la mia esistenza... per amore. La ragazza dei miei sogni, Lena Duchannes, è dotata di poteri soprannaturali. E un segreto oscuro e maledetto attende di essere svelato, un segreto che mi ha portato a un sacrificio tremendo, intrappolandomi in quella specie di torta a tre strati che è il mondo magico. Il mondo della Diciannovesima Luna. Ormai ho un solo obiettivo: trovare la strada per ritornare a Gatlin, da Lena. Ma lei sarà disposta a tutto pur di riavermi con sé? "Tutto" significa fidarsi dei vecchi nemici e mettere a rischio la vita dei nostri cari... Siamo nati sotto una cattiva stella, Lena, ma riusciremo a riscrivere il nostro destino.

Voto: 4/5

Mio parere: E così ho finito anche questa saga, che dire in merito? che mi è piaciuta abbastanza. E che questo libro è stato interessante come gli altri. Quello che di tutti mi è piaciuto un po meno è stato la diciassettesima luna. Anche qui ci sono dei nuovi personaggi, e Xavier uno di questi mi è piaciuto molto. Ovviamente anche qui ci sono delle morti, una in particolare mi ha commossa molto, perché a questo personaggio ero affezionata, perché era super semplicemente per come era. E' stato davvero un peccato che abbia fatto questa scelta la scrittrice. A me la saga non ha deluso anzi sarà tra le mie preferite. E ho letto qualche tempo fa che forse ci sarà qualche racconto su Link (non so se era basato solo sul breve racconto che si legge tra il 3° e 4° libro), prima quando iniziai la saga dissi che non mi interessava, ma ora non mi dispiacerebbe leggere magari anche un'altro breve racconto.

Video: Ho scelto questo di Jovanotti perché c'è una frase verso la fine del libro che dice Ethan che e: Io so di non essere solo, allora ovviamente la prima canzone che mi è venuta in mente è stata questa.

Libro al cinema 9°

In cosa consiste la rubrica? semplicemente recensire il film, dargli un voto e commentarlo come per i libri con l'aggiunta di le differenze: Cioè quello che secondo me cambia tra il libro ed il film, ovviamente non le scrivo tutte,ma quelle che mi ricorderò e che secondo me sono le più significative. Per alcuni film magari non le metterò perché sono passati anni da quando lo visto, e magari ricordo poco. 

Il film che scelgo questa settimana è: Heidi - Zoccoletti Olandesi di A. Dwan tratto dal romanzo Heidi di J. Spyri

Trama: L'orfanella Heidi è tolta al nonno che vive in montagna per fare compagnia a una bambina malata, viziata e tirannica. L'aiuta a guarire, rischia di essere venduta agli zingari, ma il nonno veglia. 

Voto: 7/10

Mio parere: Il film in se non è stato poi tanto male, consideriamo che è del '37, quindi i film a quell'epoca secondo il mio parere erano molto più simili a favole e decisamente meno pretenziosi, figuriamoci poi un film per bambini. Questo è il primo film che vedo per intero la Piccola Shirley e devo dire che sì era un po troppo zuccherosa avvolte, però non mi dispiace come personaggio, credo che vedrò almeno un'altro o altri due film con lei.

Differenze: Ci sono molte differenze che saltano subito agli occhi, tipo il Pastore che si presenta a casa di Heidi con la maestra, oppure il nonno che a piedi da dove abita va fino a Francoforte per cercarla. 

giovedì 17 aprile 2014

Chi ben comincia 26°

Questa rubrica e stata inventata da Ale del blog Profumo dei libri.

Le poche regole della rubrica:
- Prendete un libro qualsiasi contenuto nella vostra libreria
- Copiate le prime righe del libro (possono essere 10, 15, 20 righe)
- Scrivete titolo e autore per chi fosse interessato
- Aspettate i commenti

 Questa settimana scelgo: Zen di J. Harrison. Questo è uno dei libri che ho letto

Il Buddismo Zen è una disciplina semplice, pratica e del tutto individuale, che permea la mente, il corpo e lo spirito. Il suo cardine è la meditazione, che si pratica da seduti in una precisa posizione, chiamata za-zen. La meditazione è un mezzo imprescindibile del significato della vita. Alla ricerca dell'illuminazione.

Quanti ne hai letti?

Copio il post messo da Rosy del blog Inside a Book.

La BBC afferma che la maggior parte delle persone ha letto solo 6 dei 100 libri presenti nella lista che trovate qui sotto. Se volete sotto ditemi quanti ne avete letti, oppure mettete il link del vostro post. :D Io ne ho letti 8, quindi ho superato la lista di 2 punti. Però ci sono dei titoli qui che ho in lista da leggere, e mi sa che altri vedrò se mi prendono per aggiungerli.

Orgoglio e Pregiudizio – Jane Austen

Il Signore degli Anelli – J.R.R. Tolkien
Il Profeta – Kahlil Gibran

Harry Potter – JK Rowling
Se questo è un uomo – Primo Levi

La Bibbia

Cime Tempestose – Emily Bronte
1984 – George Orwell
I Promessi Sposi – Alessandro Manzoni
La Divina Commedia – Dante Alighieri
Piccole Donne – Louisa M Alcott

Lessico Familiare – Natalia Ginzburg
Comma 22 – Joseph Heller
L’opera completa di Shakespeare
Il Giardino dei Finzi Contini – Giorgio Bassani

Lo Hobbit – JRR Tolkien
Il Nome della Rosa – Umberto Eco
Il Gattopardo – Tommasi di Lampedusa

Il Processo – Franz Kafka
Le Affinità Elettive – Goethe
Via col Vento – Margaret Mitchell

Il Grande Gatsby – F. Scott Fitzgerald
Bleak House – Charles Dickens
Guerra e Pace – Leo Tolstoy
Guida Galattica per Autostoppisti – Douglas Adams
Brideshead Revisited – Evelyn Waugh
Delitto e Castigo – Fyodor Dostoyevsky
Odissea – Omero
Alice nel Paese delle Meraviglie – Lewis Carroll
L’insostenibile leggerezza dell’essere – Milan Kundera

Anna Karenina – Leo Tolstoj
David Copperfield – Charles Dickens
Le Cronache di Narnia – CS Lewis "V"
Emma – Jane Austen
Cuore – Edmondo de Amicis

La Coscienza di Zeno – Italo Svevo
Il Cacciatore di Aquiloni – Khaled Hosseini
Il Mandolino del Capitano Corelli – Louis De Berniere
Memorie di una Geisha – Arthur Golden "V"
Winnie the Pooh – AA Milne

La Fattoria degli Animali – George Orwell
Il Codice da Vinci – Dan Brown

Cento Anni di Solitudine – Gabriel Garcia Marquez
Il Barone Rampante – Italo Calvino

Gli Indifferenti – Alberto Moravia
Memorie di Adriano – Marguerite Yourcenar

I Malavoglia – Giovanni Verga
Il Fu Mattia Pascal – Luigi Pirandello

Il Signore delle Mosche – William Golding

Cristo si è fermato ad Eboli – Carlo Levi
Vita di Pi – Yann Martel
Il Vecchio e il Mare – Ernest Hemingway
Don Chisciotte della Mancia – Cervantes
I Dolori del Giovane Werther – J. W. Goethe
Le Avventure di Pinocchio – Collodi "V"

L’ombra del vento – Carlos Ruiz Zafon
Siddharta – Hermann Hesse

Il mondo nuovo – Aldous Huxley
Lo strano caso del cane ucciso a mezzanotte – Mark Haddon
L’Amore ai Tempi del Colera – Gabriel Garcia Marquez
Uomini e topi – John Steinbeck
Lolita – Vladimir Nabokov
Il Commissario Maigret – George Simenon
Amabili resti – Alice Sebold
Il Conte di Monte Cristo – Alexandre Dumas
Sulla Strada – Jack Kerouac

La luna e i Falò – Cesare Pavese
Il Diario di Bridget Jones – Helen Fielding
I figli della mezzanotte – Salman Rushdie
Moby Dick – Herman Melville
Oliver Twist – Charles Dickens “V”
Dracula – Bram Stoker "X"
Tre Uomini in Barca – Jerome K. Jerome
Notes From A Small Island – Bill Bryson
Ulisse – James Joyce
I Buddenbroock – Thomas Mann
Il buio oltre la siepe – Harper Lee
Germinale – Emile Zola
La fiera delle vanità – William Makepeace Thackeray
Possession – AS Byatt
A Christmas Carol – Charles Dickens "V"

Il Ritratto di Dorian Gray – Oscar Wilde
Il Colore Viola – Alice Walker
Quel che resta del giorno – Kazuo Ishiguro

Madame Bovary – Gustave Flaubert
A Fine Balance – Rohinton Mistry
Charlotte’s Web – EB White

Il Rosso e il Nero – Stendhal
Le Avventure di Sherlock Holmes – Sir Arthur Conan Doyle
The Faraway Tree Collection – Enid Blyton
Cuore di tenebra – Joseph Conrad

Il Piccolo Principe– Antoine De Saint-Exupery
The Wasp Factory – Iain Banks
Niente di nuovo sul fronte occidentale – Remarque
Un Uomo – Oriana Fallaci

Il Giovane Holden – Salinger
I Tre Moschettieri – Alexandre Dumas
Amleto– William Shakespeare

La fabbrica di cioccolato – Roald Dahl
I Miserabili – Victor Hugo

mercoledì 16 aprile 2014

WwW Wednesday 26°

Cosa stai leggendo: Incantesimo tra le righe di J. Pcoult & S. Van Leer, La mia amica ebrea di R. Domino, La diciannovesima luna di K. Garcia & Coldtown di H. Black







Cosa hai finito di leggere: Iris i risvegli Ametista di M. Temporin

Cosa leggerai: Shadowshunters - città di vetro di C. Clare

martedì 15 aprile 2014

Recensione: Iris - I risvegli Ametista di M. Temporin

Cartaceo: 9.90€
Pag: 384

Trama: Il viaggio di Thara non è ancora finito. Alla ricerca del suo amore e del suo amico rapito, in un succedersi di colpi di scena si trova di fronte a verità difficili da comprendere, in uno scenario apocalittico che come un prisma rimanda a infinite soluzioni. Fino a un epilogo sorprendente, che lascia a lungo il sapore del mistero. Il finale della trilogia Iris.

Voto: 4/5

Mio parere: Ed è finita anche questa saga. Questo ultimo libro è tornato come il primo per me, cioè non mi è capitato di perderci un po di interesse come mi è successo per il secondo. Anche qui si conosce un nuovo personaggio che mi piace, e purtroppo se ne perde un'altro. Di particolare c'è in questo libro che trovi tre finali che nel epilogo viene poi spiegato da Thara perché sono 3. Dopo averli letti tutti e aver creduto di scegliere il primo finale, ho cambiato idea ed ho scelto il terzo.


Video: La canzone di Thara sarebbe per il primo libro. Però la metto in questo visto che da poco ho iniziato a fare così le mie recensioni.